La Guida di Identità Golose 2011

Lunedì a Milano è stata presentata la nuova Guida di Identità Golose di Paolo Marchi, Ristoranti d’Autore e non solo, spaziando in maniera trasversale principalmente in Italia, ma anche con alcuni indirizzi sparsi per il mondo, e udite udite, senza voti…
il voto è esserci.
Comunque se la sfogliate vi renderete conto che è stata fatta veramente una gran bella selezione, in quantità e qualità, ma la cosa che ci ha piacevolmente sorpreso è stata vedere che ci siamo anche noi…!
Grande onore e grande soddisfazione essere insieme a nomi così famosi…pensate che su Firenze gli altri posti inseriti sono Ora d’Aria, Le Murate e Pinchiorri….scusatemelo…

Il Monaco Yacht Show di Montecarlo

Come già mi è capitato di dirvi in occasione di altri episodi, ci sono delle situazioni che difficilmente mi sarei immaginato di affrontare quando l’avventura di ‘ino è iniziata…
tra queste, andare a preparare i nostri panini su di un mega-yacht super lusso, ormeggiato al porto di Montecarlo…ed invece è successo…in occasione del Monaco Yacht Show che si è tenuto la scorsa settimana, appunto, siamo stati chiamati per due eventi dal Cantiere Tecnomar di Massa, per la presentazione alla stampa ed ai loro clienti della loro ultima creatura, il Nadara 45: ad intrattenere gli ospiti, i nostri panini, con alcuni “classici” ed altre ricette create per l’occasione, i favolosi dolci di Andrea Bianchini ed i vini di Castello di Ama.
Che ve lo dico a fare…esperienza incredibile!

Diario Usa 2, New York I love it

Arrivati a nyc, ed è incredibile la sensazione che si prova ogni volta che si arriva in questa città: grande energia e grande eccitazione e comunque un senso di sentirsi a casa.
Mi incontro subito con l’amico iacopo Falai al suo Falai Cafè su Lafayatte, Soho, pranzo da Mercer su Prince Street, (un classico hamburger con patate fritte tanto per ambientarsi subito..) e poi via da Eataly, fresco fresco di nuova apertura, 200 5th avenue, dove ci incontriamo con Leonardo Romanelli, che in questi giorni sarà il mio favoloso compagno di merende e di avventure.
A proposito, per avere maggiori dettagli vi rimando al suo blog ed ai suoi racconti..

Diario USA 1, Miami

Questa volta per raggiungere New York l’ho presa un pò larga…e sono passato da Miami fermandomi tre giorni. Volo Alitalia praticamente vuoto (adesso a Miami è bassa stagione, molto caldo, umido, piove spesso e grande rischio uragani…), cibo a bordo sempre più scadente, veramente imbarazzante…e valigia che hanno pensato bene di lasciare a Roma e consegnarmela la sera dopo…Alitalia mon amour!
A parte questi dattagli le mie esperienze gastronomiche si sono concentrate su alcuni locali che diversi amici e giornalisti gastronomici, americani e non, mi avevano in maniera unanime consigliato; non siamo in una capitale gourmet, però ci sono diverse cose interessanti e divertenti, soprattutto vista la notevole influenza delle varie etnie di centro e sud america, in primis quella cubana e poi messico, brasile, perù e avanti così.
Ho provato quindi Sushi samba (il nome è tutto un programma), il famoso Michy’s, della chef michelle bernstein proprietaria anche di Senòra Martinez, nel Design District, dove si trova anche Michael’s Genuine Food, da molti ritenuto uno dei posti più cool del momento. Come dicevo prima esperienze interessanti ed insolite, per una città dove il cibo non è proprio il motivo per cui la gente ci viene….poi vi parlerò anche dei locali di Ocean Drive a South Beach..
e ora nyc!