"mElodia dei sapori Ursini"

“mElodia dei sapori Ursini” è un messaggio di gusto, ma anche un progetto, che la famiglia Moscardi del Ristorante Elodia de L’Aquila e l’Azienda Ursini di Fossacesia, vogliono trasmettere per ridare linfa ad un patrimonio culinario che non può andare perduto.
Sono nati così 8 prodotti differenti, un perfetto mix di ingredienti incredibili e autentici:
il manicaretto di finocchio, agrumi di Vallevò e nocciole dell’Aquila, il pestato di Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio e zenzero, il pestato di fagioli bianchi di Paganica e sedano della riviera, il sugo bianco al baccalà e zafferano dell’Aquila DOP, la marmellata di zucca e amaretto aquilano, le pere al Montepulciano d’Abruzzo DOC e cannella, l’olio extra vergine di oliva e zafferano dell’Aquila oppure con l’aglio rosso di Sulmona.
Con dei prodotti così unici e favolosi non potevamo non creare delle ricette e degli abbinamenti da farvi assaggiare. Provare per credere, vi aspettiamo.

'inovino 2 e la soprassata di Simone Fracassi

Continua l’avventura di ‘inovino con dei nuovi arrivi:

– Dalle Cantine di Castignano (Ap) un’ Offida D.O.C. 2008 da uve Passerina a 7,00 euro, un bianco di una piacevolezza incredibile.
– Dai vigneti dei Colli Tortonesi del mitico Walter Massa, la sua Freisa 2008 “Pietra del Gallo” che merita davvero di essere assaggiata, all’irripetibile prezzo di 8,00 euro.
– Ci spostiamo in Friuli, nella storica Azienda Rocca Bernarda, dove abbiamo scelto due vini simbolo veramente buoni, il Pinot Grigio Ramato 2007 ed il Refosco dal Peduncolo Rosso 2007 , entrambi a 8,00 euro a bottiglia.
Naturalmente l’unico problema è che le bottiglie non sono molte, ma basta non arrivare troppo tardi, oppure prenotarlo.
Oggi il nostro macellaio Simone Fracassi ci ha portato la prima Soprassata di Grigio del Casentino della stagione, insieme al suo rigatino…semplicemente da urlo!

Anche la stampa estera si interessa di gourmet fast food…

Condé Nast Traveller UK del mese di novembre contiene un’ interessante articolo dove si parla di come stiano cambiando le abitudini degli italiani per la pausa pranzo e di come ci sia sempre più domanda, e di conseguenza offerta, di cibi di qualità per un break veloce ma di soddisfazione.
All’interno dell’articolo, oltre a citare alcuni “gourmet snacks bars in Italy”, l’autore Lee Marshall riporta anche alcuni passaggi di una intervista fattami alcune settimane fa proprio su questo argomento…se vi interessa approfondire, la rivista (molto bella…) è in questi giorni in edicola.

Da provare…

Sono arrivate le verdure sott’olio del “Borgo La Rocca”, un’antico borgo nella provincia di Benevento, ai confini con l’Irpinia, luoghi famosi per i prodotti della loro terra: zucchine, melanzane, peperoni, fagiolini, fave, cavolfiori…tutto lavorato in maniera assolutamente semplice e naturale per lasciare inalterata la tenerezza originale ed il gusto fresco…e sempre dalla Campania i caciocavalli di latte di bufala, sia freschi che affumicati, del Caseificio Barlotti di Paestum (quello delle nostre mozzarelle per intendersi…).
Spostandosi a Nord, invece, a grande richiesta un’ottima bresaola della Valtellina, il gorgonzola ed i formaggi freschi di capra de La Casera.
Con questi prodotti, inventarsi delle ricette di panini è veramente un gioco da ragazzi…ecco alcuni esempi:
– Caciocavallo di bufala e melanzane alla griglia in olio d’oliva
– Tapenade, peperoni alla griglia e acciughe
– Mortadella e caciocavallo affumicato
– Bresaola, caprino fresco e zucchine in olio d’oliva

Da assaggiare i T.V.B., che tradotto significa Ti Voglio Bere… una linea di succhi, o meglio cinque diversi gusti di frutta da bere, senza l’aggiunta di niente altro: Ananas & co., Fragola e Banana, Mango e Passione, Mirtillo & co. e Manosanta…Ti Voglio Bene, Ti Voglio Bere!!