Scatolette e conserve

E’ una delle tante sfide in cui mi sono imbarcato: promuovere e divulgare il cibo di qualità in scatola o in barattolo, dimostrando che esistono delle persone assolutamente capaci a farlo, presentandoci delle preparazioni che ci possono fare emozionare.

La barriera come al solito è sempre culturale…

Nella nostra bottega ci sono diverse cose molto interessanti da questo punto di vista: le geniali e squisite scatolette di pesce e le stupende salse di Moreno Cedroni, www.madonninadelpescatore.it , che non hanno sicuramente bisogno di presentazioni, e che dire dei magnifici prodotti della Trattoria Amerigo di Savigno (Bo) www.amerigo1934.it (io impazzisco per il Friggione e i Ragù Storico e Tradizionale Bolognese), piuttosto che dei Pestati e dei Manicaretti di Peppino Ursini di Fossacesia (Ch), preparazioni di alta classe ottime sul pane, per condire la pasta od un ottimo risotto, www.ursini.com .

Un’altra ottima Azienda è Radici a Loro Ciuffenna (Ar), tutte produzioni biologiche assolutamente buone e genuine: marmellate, sottoli, salse e condimenti, e addirittura anche la ribollita e la minestra di farro in barattolo, provare per credere. 

Sempre sul tema confetture, gelatine e verdure sottolio vi segnalo l’Azienda Sigi di Macerata, che produce delle cose veramente particolari e speciali, bravo Silvano!

Per cominciare non è poco, e ripeto, per poter giudicare vanno assolutamente assaggiati… poi mi direte cosa ne pensate… a presto!

Cotechino e Zampone

Sono arrivati i Cotechini e gli Zamponi Artigianali di Ronchei, quelli fatti con cotenna di suino, magro suino di testa, grasso suino, sale, spezie, erbe aromatiche e come unico conservante la dose minima di nitrato di potassio prevista .

Prima della cottura si tiene in ammolo in acqua fredda per almeno 1/2 ore; al termine si buca con uno stecchino e lo si mette in una pentola completamente immerso in acqua fredda, facendolo bollire lentamente per almeno tre ore, e lasciandolo riposare nel suo bagno caldo bollire fino al momento di servirlo in tavola.

Anche se in valore assoluto costano decisamente di più di quelli che in questo momento ci offrono al supermercato, vale la pena di provarli!

Serata birre artigianali e formaggi

Ieri alle 21, in collaborazione con la condotta fiorentina di Slowfood, www.slowfoodfirenze.it , abbiamo inaugurato gli appuntamenti serali, qui da ‘ino.

Saranno eventi di vario genere, mirati a condividere, scoprire e conoscere un sacco di cose buone e di persone innamorate di quello che fanno (scusate se è poco…)

Il tema della serata era l’abbinamento di Birre Artigianali e formaggi di piccoli casari, guidati dall’esperto birrologo, nonchè amico, Luca Gatteschi.

Abbiamo assaggiato la famosa Weizen di Cittavecchia – Trieste, www.cittavecchia.com, le mitiche Bibock e Amber Shock di Agostino Arioli del Birrificio Italiano, www.birrificio.it , l’inusuale Barriquée di Panil-Torrechiara di Parma, ed a chiudere la spumeggiante Cassissona, sempre di Agostino.

In abbinamento, in apertura un intruso, il Prosciutto cotto artigianale "Antonio "di Jolanda de Colò, poichè la sua leggera affumicatura era molto azzeccata con la Weizen, e proseguendo la favolosa robiola di capra incavolata nelle foglie di verza di Eros Buratti. Dopodichè il Pecorino stagionato nelle vinacce di Rosso Conero di Vittorio Beltrami, una Toma Ossolana Stagionata sempre di Eros, ed infine un Pecorino di Fossa di Beltrami, stagionatura 1 anno.  Con la Cassissona, vista la particolarità, abbiamo abbinato la Torta Classica di Cioccolato di Claudio Pistocchi, www.tortapistocchi.it

Veramente speciali. Per un maggiore approfondimento vi rimando al mio intervento di qualche giorno fa, "il banco del fresco", con i relativi link.

Direi che come inizio non è male, e i partecipanti erano veramente molto soddisfatti e coinvolti.

Grazie a tutti, e grazie a Luca!

Alla prossima…

P.S. Dimenticavo, mandatemi il vostro indirizzo e-mail, se siete interessati a ricevere una comunicazione quando organizziamo qualcosa…

 

 

Grazie!

Il varo!Semplicemente per ringraziare tutti quelli che ieri sera sono venuti all’inaugurazione e a tutti coloro che sarebbero voluti venire… ma purtroppo non ce l’hanno fatta.

Grazie davvero a tutti: è stata una bella serata, che ha rispecchiato, ancora meglio delle previsioni, le cose che avevo scritto l’altro giorno.

Una bella festa in compagnia di tanta bella gente.

Siamo riusciti, accidentalmente, anche a schiantare in mille pezzi un’ottima bottiglia di Fleury Rosè, e così abbiamo varato il locale  come si fa con le barche… e quindi ora siamo veramente pronti per uscire dal porto ed affrontare finalmente il mare… Eccovi qualche scatto della serata.

Inaugurazione

Ciao a tutti,

domani allora Vi ricordo che dalle cinque in poi Vi aspettiamo per condividere insieme l’apertura della nostra Bottega!

Sarà una bellissima occasione per vedere e riunire un pò di amici, e soprattutto per conoscere persone nuove: chiaramente lo scopo è anche quello di promuovere il locale ed i prodotti che abbiamo scelto, la loro filosofia ma in particolar modo la loro sostanza… quindi assaggeremo un bel pò di cose e sarà interessante avere il vostro parere.

Fondamentalmente, però, sarà una simpatica festa!

Consegne a domicilio

L’altra sera a tavola parlavo con Anna, mia figlia, 9 anni, che avevo fatto la mia prima consegna a domicilio con la mia mitica bicicletta, e lei mi dice, "babbo, bisogna che lo fai capire alle persone che se vogliono gli consegni le cose a domicilio!"

Ecco che ieri sera mi ha fatto trovare un biglietto, con scritto due frasi da usare come slogan, che testualmente dicono:

– Non avete tempo per venire a comprare la roba da mangiare o da bere, allora prendete il biglietto da visita, portatevelo a casa, alzate la cornetta del telefono e… chiamateci!!

– Dovete stare a casa perchè state male o dovete tenere i bambini? Chiamateci ed arriveremo noi con le consegne a domicilio!!!

Non male vero… brava Anna!!